annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Furto dati: cambio sim seconda puntata

Grande - Livello 2
Grande - Livello 2
Ricevo l'sms ieri (tardivo perché la stampa ci aveva già avvisato). Mi reco in un negozio Ho (Milano viale porpora 128). Non ha ricevuto indicazioni e nemmeno sim per la sostituzione. Bilancio = 1 ora persa e molta rabbia.
Provo a chiamare Ho, impossibile da contattare. Mi chiamano loro stasera, solo frasi di rito, vada in un punto vendita, abbiamo distribuito 3mln di sim.
Ci riprovo, vado stasera in viale Padova 60, sempre Milano. I sistemi Ho non funzionano. Un'altra ora persa.
Sicuri che sapete come fare gli operatori telefonici?
Che necessita avete di riconoscerci di persona se già lo avete fatto quando siamo diventati clienti? Ve li hanno pure cancellati i dati?
Ci offrite il cambio sim gratis, ma forse dovreste caricarci su un anno di ricariche x il disagio
4 RISPOSTE 4
Grande
Grande
Ma vorrei capire cosa si rischia precisamente? Non ci sto capendo nulla... chi dice che ci sottraggono i dati sensibili altri Parlano invece di password di social di accesso a cose private qual è la verità!?
0 Kudos
Mitico
Mitico
Sappiamo che i dati rubati sono nome e cognome, data di nascita, città di residenza, l’ICCID (Integrated Circuit Card-Identity) della SIM card e il numero di telefono, ma non traffico telefonico, forse anche dati di pagamento.
Per quanto riguarda i rischi che possono correre gli utenti i cui dati sono stati oggetto di leak, vi sono sicuramente diversi scenari.
Avere in mano sia i dati anagrafici (nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, email, data e luogo di nascita, nazionalità e indirizzo) sia quelli tecnici della SIM fornisce ai criminali un’arma di rilievo in particolare per l’aggregazione dei dati stessi.
Del sim swap molti hanno parlato. Sappiamo che con questi dati un criminale può tentare di ottenere una nuova sim, tramite un negozio di rivendita, e quindi ottenere il controllo di quel numero di telefono, intestato a quell’utente vittima del furto.
E così ottenere ad esempio le password “one time” che permettono di accedere a conto corrente, autorizzazione di pagamenti carta di credito, account digitali con autenticazione a due fattori.
Numero Uno
Numero Uno
E meno male che vogliono il riconoscimento di persona, scusa. Perché è proprio questo che i truffatori hanno difficoltà a fare
0 Kudos
Capo ho.fficina
Capo ho.fficina

Ciao @lady.b,

appena appreso di un potenziale attacco informatico, ho. Mobile ha attivato ulteriori livelli di sicurezza per mettere la clientela al riparo da potenziali minacce di frodi.

Tutti i clienti coinvolti hanno ricevuto una comunicazione personale riguardante la rigenerazione del seriale della SIM. Restiamo a disposizione. Buona serata.

0 Kudos